Stefania severi

 

Giorgio conta è pittore e scultore che vive in val di Sole, nel Trentino. La vera prevalentemente il bronzo e il legno e spesso rivisita soggetti analoghi con le due materie. Nonostante la giovane età ha una ricchissima produzione di opere pubbliche in Italia e all'estero, in particolare negli USA, tra le quali spiccano quelle sacre: porte, via crucis, gruppi scultorei, arredi sacri. Il gruppo santuario Walking together, presentato in questa mostra, ha una edizione in bronzo del 2016, qui esposta, ed una in legno del 2017.cIn particolare nell'opera in bronzo elegantissimo è il ritmo compositivo, in equilibrio di "pesi" di classica memoria. E' interessante tuttavia notare, nelle due edizioni, le diversità che, se pur lievi, sono emblematiche: nel gruppo in bronzo l'uomo e la donna sono quasi affiancati, e lei è appena arretrata rispetto al compagno. Nel gruppo legno lei è più avanzata e incede più decisa,con un piglio risolutore trova la sua conferma nelle scarpe rosse. Il "Together" sembra messo in discussione. Ma ciò che caratterizza la scultura di Giorgio Conta-meno evidente in quest'opera- è la sottrazione di alcuni elementi costitutivi della forma, come se la figura avesse "perso i pezzi" : uno dei più interessanti modi per sottolineare l'odierno disagio esistenziale.